Autostrade per l’Italia, sciopero di quattro ore
Autostrade per l’Italia, sciopero di quattro ore
Immagine di copertina di: Autostrade per l’Italia, sciopero di quattro ore
22/02/2021
 / 

Braccia incrociate per il personale dei caselli. Sla Cisal: “Chiediamo il mantenimento del presidio h24 in tutti i caselli, dei livelli occupazionali nei settori operativi dell’esazione, degli impianti e dell’esercizio e la difesa dell’insieme dei servizi all’utenza perché siano garantiti e adeguati al pedaggio corrisposto”


Oggi lo sciopero nazionale di 4 ore di tutti gli addetti di Autostrade per l’Italia.“Lo sciopero”, precisano le organizzazioni sindacali aderenti, tra cui la Sua Cisal, “che si svolgerà nel rispetto della legge sulla regolamentazione degli scioperi e con la garanzia dei servizi minimi relativi alla sicurezza della circolazione, per il personale addetto ai caselli e turnista è articolato dalle 2 alle 6, dalle 10 alle 14 e dalle 18 alle 22, mentre il restante personale si fermerà le ultime 4 ore del proprio turno di lavoro”. Le organizzazioni sindacali con lo sciopero chiedono “il mantenimento del presidio h 24 in tutti i caselli, il mantenimento dei livelli occupazionali nei settori operativi dell’esazione, degli impianti e dell’esercizio e la difesa dell’insieme dei servizi all’utenza per fare sì che siano garantiti e adeguati al pedaggio corrisposto. Inoltre”, affermano, “servono risposte sull’occupazione ai tanti precari storici dell’azienda e maggiori garanzie per dipendenti delle società del gruppo non considerate nel piano industriale 2020-2024”. In vista dello sciopero nazionale Autostrade ha attivato una serie di misure per assistere gli automobilisti. Per la giornata, si legge in una nota, sono comunque attesi flussi di veicoli ridotti rispetto alla media del periodo, per via delle disposizioni restrittive anti-Covid in merito agli spostamenti. Presso le stazioni interessate dai principali flussi di traffico sarà garantita la disponibilità di personale dedicato sia ai servizi di viabilità che al monitoraggio e alla gestione degli impianti. Il personale di viabilità monitorerà in tempo reale l’andamento della viabilità, al fine di limitare i disagi; nella garanzia di informazioni costantemente aggiornate a chi viaggia.

Immagine di copertina di: Autostrade per l’Italia, sciopero di quattro ore
22/02/2021
 / 

Braccia incrociate per il personale dei caselli. Sla Cisal: “Chiediamo il mantenimento del presidio h24 in tutti i caselli, dei livelli occupazionali nei settori operativi dell’esazione, degli impianti e dell’esercizio e la difesa dell’insieme dei servizi all’utenza perché siano garantiti e adeguati al pedaggio corrisposto”


Oggi lo sciopero nazionale di 4 ore di tutti gli addetti di Autostrade per l’Italia.“Lo sciopero”, precisano le organizzazioni sindacali aderenti, tra cui la Sua Cisal, “che si svolgerà nel rispetto della legge sulla regolamentazione degli scioperi e con la garanzia dei servizi minimi relativi alla sicurezza della circolazione, per il personale addetto ai caselli e turnista è articolato dalle 2 alle 6, dalle 10 alle 14 e dalle 18 alle 22, mentre il restante personale si fermerà le ultime 4 ore del proprio turno di lavoro”. Le organizzazioni sindacali con lo sciopero chiedono “il mantenimento del presidio h 24 in tutti i caselli, il mantenimento dei livelli occupazionali nei settori operativi dell’esazione, degli impianti e dell’esercizio e la difesa dell’insieme dei servizi all’utenza per fare sì che siano garantiti e adeguati al pedaggio corrisposto. Inoltre”, affermano, “servono risposte sull’occupazione ai tanti precari storici dell’azienda e maggiori garanzie per dipendenti delle società del gruppo non considerate nel piano industriale 2020-2024”. In vista dello sciopero nazionale Autostrade ha attivato una serie di misure per assistere gli automobilisti. Per la giornata, si legge in una nota, sono comunque attesi flussi di veicoli ridotti rispetto alla media del periodo, per via delle disposizioni restrittive anti-Covid in merito agli spostamenti. Presso le stazioni interessate dai principali flussi di traffico sarà garantita la disponibilità di personale dedicato sia ai servizi di viabilità che al monitoraggio e alla gestione degli impianti. Il personale di viabilità monitorerà in tempo reale l’andamento della viabilità, al fine di limitare i disagi; nella garanzia di informazioni costantemente aggiornate a chi viaggia.